vlcsnap-2017-07-30-13h30m08s79

Giuspeppe Manfridi, Daniele Salvo, Melania Giglio e Giulia Lombezzi _ Riunione LSD

Nell’asfittico panorama teatrale italiano, dove tutti pensano alla propria stanca sopravvivenza ed al proprio piccolo cortile di provincia, è avvenuto un incontro che ha, a mio parere, del miracoloso: degli artisti hanno unito le forze e hanno avuto il coraggio di pensare ad un progetto comune.

Questo progetto, L.S.D., si pone degli obiettivi che sono delle magnifiche utopie: realizzare una trilogia inedita che osi immaginare il terzo millennio.

Quali saranno le coordinate che guideranno il nostro vivere domani? Come potremo immaginare le nostre vite dopo la più grande crisi economica sistemica che abbia mai travolto il mondo occidentale? Cosa significherà avere un lavoro? Come verranno mutati i nostri diritti e i nostri doveri dalla rivoluzione tecnologica?

Come sarà, insomma, la nostra vita?

Considero un vero privilegio potermi porre queste domande avendo a fianco altri artisti. E’ già di per sé una grande consolazione. E’ una prospettiva che mi fa sentire meno sola. Adesso. Mentre scrivo queste righe.

Nel percorso che faremo assieme agli attori selezionati mi occuperò di tecnica vocale.

melania giglio sfinge - edipo re foto franca centaro

Melania Giglio_sfinge – edipo re_Foto Franca Centaro

Nel corso degli ultimi 20 anni mi sono sempre più appassionata alle tecniche di potenziamento della voce cantata e parlata. Questa fortissima passione ha sempre costituito un’integrazione artistica irrinunciabile al mio percorso teatrale. Durante questo lungo ed avventuroso viaggio mi sono accorta di quanto difficile sia per gli attori focalizzare quali siano le migliori tecniche per conoscere e sfruttare al meglio tutte le loro potenzialità vocali.

Il risultato? In generale (con tutti i limiti che una generalizzazione comporta) gli attori hanno una conoscenza parziale e sommaria della struttura anatomica e fisiologica del loro apparato otorinolaringoiatrico, del rapporto tra quest’ultimo e il loro corpo, delle modalità per mantenerlo sano e funzionale.

La conseguenza più evidente è che la maggior parte degli attori che ho conosciuto e con cui ho collaborato, anche quelli di grandissimo talento, normalmente utilizzano poco più del 20% delle loro reali potenzialità vocali. Questo è, a mio parere, un enorme spreco e un inutile limite. Sono fermamente convinta che il talento, da solo, non basti. Il talento ha bisogno di sostegno, di occasioni, di guida, di canali. La tecnica vocale è uno di questi sostegni.

Melania Giglio

Melania Giglio e l’incontro con LSD_Per tornare ad immaginare il Futuro
Tagged on: